Chiesa monumentale di San Vincenzo Martire

La chiesa del Seicento, voluta e costruita dai Giustiniani, già dedicata al martire san Vincenzo, diacono spagnolo del III sec., da quasi 40 anni è diventata chiesa-santuario del Santo Volto di Nostro Signore Gesù Cristo. Ciò per volere del Servo di Dio Padre Ildebrando Gregori, fondatore del monastero, grande apostolo dei giovani ma anche propagatore della devozione al Santo Volto.

 

Chiesa - Luogo di orazione

All'interno del santuario è possibile ammirare una copia a grandezza naturale della Sindone, conservata a Torino. La chiesa è meta di pellegrinaggi, è il luogo dove si invoca particolarmente la misericordia divina e il dono della pace. Qui i monaci di San Vincenzo si radunano diverse volte al giorno alla Liturgia delle Ore, come anche alla Messa Conventuale. Qui i fedeli chiedono il perdono e ricevono l'assoluzione nel Sacramento della Penitenza, qui, invocando l'intercessione del Santo Padre San Giovanni Paolo II i giovani si uniscono nel Sacramento del Matrimonio in famiglie, chiese domestiche e quelle in crisi chiedono o di essere rinsaldati nel vincolo matrimoniale o la grazia di riconciliazione.

Giubileo Straordinario - Porta santa in Monastero

Per concessione del Santo Padre Francesco, il vescovo diocesano Mons. Romano Rossi, ha istituito nella diocesi di Civita Castellana tre luoghi particolari del Giubileo Straordinario della misericordia: Il DUOMO di Civitacastellana, il SANTUARIO della Madonna Ad Rupes di Castel Sant'Elia e il nostro Monastero. Così i Bassanesi avranno la loro PORTA SANTA, come quella delle Basiliche Papali, non solo per loro ma anche per tutti i pellegrini che verranno nel nostro Santuario.


La chiesa sia quello che dice il suo nome, quindi in essa non si faccia né si riponga altro. Alla fine dell’Ufficio divino escano tutti in perfetto silenzio e con grande rispetto per Dio, in modo che, se un monaco volesse rimanere a pregare privatamente, non sia impedito dall’indiscrezione altrui.
— Regola di San Benedetto

Orario delle celebrazioni

  • FERIALE
  • Ore 6.15 Lodi mattutine
  • Ore 12.15 Ora media
  • Ore 17.00 Adorazione eucar. (il giovedì)
  • Ore 18.30 Santa Messa
  • Ore 19.00 Vespri cantati
  • Ore 20.45 Ora dell'Ascolto e Compieta
  • Ore 21.15 Silenzio assoluto

Confessioni: tutti i giorni: 9-12 e 15.30-18.00
Suonare la campanella presso il confessionale.

  • FESTIVO
  • Ore 6.30 Lodi mattutine
  • Ore 8.30 Santa Messa
  • Ore 10.00 Santa Messa cantata
  • Ore 12.15 - Ora media
  • Ore 19.00 Vespri cantati
  • Ore 20.45 Ora dell'Ascolto e Compieta
  • 21.15 Silenzio assoluto